Home page





Laboratorio

Controlli analitici su prodotti alimentari:

  • Prove microbologiche su materie prime, semilavorati e prodotti finiti;
  • Controlli di filiera produttiva;
  • Prove microbiologiche sulle superfici a contatto con gli alimenti (tamponi ambientali);
  • Prove microbiologiche dell'aria degli ambienti di produzione;
  • Controllo qualità;
  • Classificazione dei rifiuti;
  • Controlli analitici delle acque reflue;
  • Controllo della gestione degli impianti di depurazione;
  • Controllo delle acque di piscina;
  • Verifica della potabilità della acque destinate al consumo umano e animale;
  • Rilievi ed indagini di parametri fisici (RUMORE, VIBRAZIONE, MICROCLIMA, RADIAZIONI ELETTROMAGNETICHE in ambienti confinati ed esterni)

HACCP
Applicazione del metodo Haccp per l'autocontrollo igienico sanitario

ll concetto di “Analisi dei pericoli e dei punti critici di controllo” (HACCP) rappresenta un approccio sistematico per l’identificazione, la valutazione ed il controllo dei pericoli fisici, chimici e microbiologici nei processi produttivi

Per l’applicazione del metodo HACCP è necessario eseguire quanto elencato:

  • Elaborazione del PIANO DI AUTOCONTROLLO igienico sanitario, mediante l’applicazione del metodo H.A.C.C.P. completo di procedure e schede di controllo, in base a quanto previsto dal D.Lgs. n° 193 del 06/11/2007 e dal “Pacchetto igiene” .
  • Monitoraggio ed analisi di alimenti , tamponi ambientali e controllo degli ambienti di produzione come previsto dal “Pacchetto igiene” entrato in vigore il 1 gennaio 2006 e dal Art. 6 comma 4, 5, 6, 8 del D.Lgs. n° 193 del 06/11/2007
  • Prove microbiologiche su materie prime, semilavorati e prodotti finiti, per il monitoraggio del processo produttivo
  • Controllo di filiera produttiva– rintracciabilità di filiera - controllo qualità dei prodotti
  • Determinazione della shelf-life (data di scadenza dei prodotti alimentari) in caso di attività produttive.
  • Elaborazione delle etichette alimentari: ingredientistica e nutrizionale
  • Prove microbiologiche ambientali (tamponi sulle superfici a contatto con gli alimenti, tamponi mani operatore, tamponi ambientali negli ambienti di produzione, controllo microbiologico nell’aria negli ambienti di produzione)
  • Verifica della potabilità delle acque destinate al consumo umano ed usate per la produzione di cibi.
  • Incontri di formazione per personale addetto alla produzione alimentare come prescritto dal “Pacchetto igiene”
  • Monitoraggio degli infestanti.





BIOLOGIA

  • Elaborazione del piano di Autocontrollo igienico sanitario completo di procedure e schede di controllo, in base a quanto previsto dal “Pacchetto igiene” e mediante l’applicazione del metodo H.A.C.C.P.
  • Monitoraggio ed analisi di alimenti , tamponi ambientali e controllo degli ambienti di produzione come previsto dal “PACCHETTO IGIENE” entrato in vigore il 1 gennaio 2006
  • Prove microbiologiche su materie prime, semilavorati e prodotti finiti, per il monitoraggio del processo produttivo
  • Controllo di filiera produttiva– rintracciabilità di filiera - controllo qualità dei prodotti
  • Identificazione e quantificazione di OGM in matrici alimentari, mangimi e sementi mediante la tecnica Real–time PCR
  • Determinazione della shelf-life (data di scadenza dei prodotti alimentari)
  • Elaborazione delle etichette alimentari: ingredientistica e nutrizionale
  • Prove microbiologiche ambientali (tamponi sulle superfici a contatto con gli alimenti, tamponi ambientali negli ambienti di produzione, controllo microbiologico nell’aria negli ambienti di produzione)

ACQUE

  • Verifica della potabilità delle acque destinate al consumo umano
  • Controllo delle acque di piscina
  • Controllo della gestione degli impianti di depurazione
  • Controlli analitici delle acque reflue

VALUTAZIONE DEL RISCHIO BIOLOGICO IN AMBIENTI DI LAVORO

Indagini di laboratorio per la valutazione della salubrità dell’aria confinata in ambiente di lavoro.

Speciale attenzione alla ricerca della Legionella pneumophila e Legionella spp e batteri responsabili della SBS* e degli agenti biologici allergenici in ambienti confinati.

* Sindrome di edificio malato

ATTIVITA’ COMPLEMENTARI

  • Classificazione dei rifiuti
  • Implementazione del sistema qualità ISO 9000 VISION 2000
  • Incontri di formazione per personale addetto alla produzione alimentare come prescritto dal “PACCHETTO IGIENE”
  • Incontri di formazione “rischio biologico”
  • Indagini microbiologiche - chimico - fisiche nelle matrici non alimentari

BIOLOGIA MOLECOLARE

Sulla base della Legislazione Europea e Nazionale ed in particolare si fa riferimento a:

  1. REGOLAMENTO (CE) n° 1830/2003 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 22 Settembre 2003 che prescrive “La tracciabilità e l’etichettatura di organismi geneticamente modificati”.
  2. RACCOMANDAZIONE della Commissione n°556 del 23 luglio 2003 recante orientamenti per lo sviluppo di strategie razionali e migliori pratiche per garantire la consistenza tra colture transegeniche, convenzionali e biologiche.
  3. PACCHETTO IGIENE entrato in vigore il 01/01/2006
  4. Normativa Nazionale e Regionale di Settore.

Il Laboratorio OGMLAB è in grado di effettuare:

LA VALUTAZIONE DEGLI OGM

  • In prodotti per l’alimentazione umana soprattutto nelle materie prime (come da nuovo orientamento della Legislazione Europea) sottoposte a screening1 e quantificazione2
  • In prodotti per l’alimentazione animale. Matrici complesse come i mangi mi vengono sottoposte a test di screening1 e successivamente quantificazione2 dell’ evento specifico
  • Etichettatura dei prodotti contenenti OGM





NOTE:

1 Screening Qualitativo degli OGM: determinazione della assenza/presenza di eventi autorizzati e non autorizzati dalla Comunità Europea mediante l’utilizzo di: Promotore transgenico di Screening CaMV35S e Terminatore transgenico di Screening NOS (Si utilizza la tecnica PCR in End point ) per la assenza/presenza di OGM.
2 Quantificazione degli OGM: significa la quantificazione in percentuale dei transgeni, identificando l’evento specifico causa della modificazione genetica. Si utilizza la tecnica PCR in R-T (Real Time ) per la quantificazione di OGM.


Dott. Ing. GIUSEPPE DE GREGORIO
Laureato in ingegneria chimica nel 1991 a Bologna; è abilitato all'esercizio della professione dal 1991; è iscritto nell'elenco dei professionisti di cui alla L.n°818/84 per le attività soggette alla prevenzione incendi ed al controllo dei VV.F. è in possesso della Qualifica di Auditor Interno per i Sistemi di Gestione Ambientale (ISO 14000, Reg CE n° 716/2001 EMAS II), riconosciuto CERTICHIM con n° 372; svolge attività di consulenza e progettazione nel settore ambientale e sicurezza sul lavoro, effettua corsi di formazione specialistici sulla prevenzione dell'impatto ambientale e tecniche di recupero anche mediante l'impiego di interventi di ingegneria naturalistica, e studi di valutazione di impatto ambientale.
E' abilitato a svolgere l'attività di consulenza per il trasporto merci pericolose ADR (D. Lgs. n° 40/2000, certificato n° CO110.

Dott.ssa ALESSANDRA LEMME
Laureata in scienze politiche presso l'Università degli studi di Firenze, nel 1994 ha seguito corsi di office automation e programmazione e di manager dell'ambiente; attualmente imprenditrice.

Avv. SALVATORE TORO
Laureato in Giurisprudenza nel 1991 presso l'Università di Teramo è divenuto procuratore legale nel 1994 ed abilitato all'esercizio della professione forense nel 1995. Ha frequentato corsi in Bologna per la preparazione specifica alla carriera della Magistratura.
Esercita la libera professione di avvocato in Pescara nel campo del diritto civile ed amministrativo, con particolare riguardo alla materia dell'ambiente e sicurezza del lavoro nonché alle problematiche giuridiche connesse alle immissioni.

Dott.ssa ELISABETTA PROFICO
Laureata in scienze politiche presso l'Università degli studi di Teramo, nel 1998 ha seguito un corso per "Imprenditrice manager di impresa sociale non profit"; attualmente cura le pratiche per l'ottenimento di finanziamenti alle imprese e si occupa della gestione dei corsi di formazione.

Dott. Ing. LAMBERTO LATORRE
Laureato in ingegneria chimica nel 1994 a L'Aquila, abilitato all'esercizio della professione dal 1995. Ha seguito corsi di formazione per Auditor interno per i sistemi di gestione ambientale presso la CERTICHIM di Milano e per la sicurezza negli ambienti di lavoro presso l'ISPESL di Roma. E' abilitato a svolgere l'attività di consulenza per il trasporto di merci pericolose ADR (D.Lgs. n° 40/2000).
Effettua consulenza alle aziende nel campo della tutela dell'ambiente e la sicurezza dei lavoratori negli ambienti di lavoro nonché dell'igiene degli alimenti.

Arch. ALFREDO GIANNI SORIA
Laureato in architettura nel nel 1977 a Pescara ed abilitato all'esercizio della professione nel medesimo anno. Si è specializzato nel settore dell'edilizia e della prefabbricazione con particolare attenzione alle problematiche antisismiche. E' socio individuale dell'ASSAP (produttori pannelli precompressi alveolari) in qualità di ricercatore esperto e membro del comitato tecnico. Progettista di elementi prefabbricati, di strutture industriali e di civili abitazione.
Dal 1990 si occupa di sistemi di gestione aziendale (norme ISO 9000) affiancando diverse aziende sino all'ottenimento della certificazione.

Dott. ROBERTO BONON
Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1984 presso l'Università di Bologna, dal 1989 è specializzato in Medicina del Mavoro.
Ha svolto attività di assistenza medica per l'accertamento delle patologie da lavoro; attualmente presta servizio presso la Asl di Teramo con incarico do Medico Competente a norma del D.Lgs. n° 626/94 e succ., inoltre svolge attività di libero professionista come consulente medico nel settore dell'igiene e salute negli ambienti di lavoro.

Dott. Ing. ALESSANDRO MANCINI
Laureato in Ingegneria Elettronica, dal 1999 svolge attività di libero professionista. Fornisce consulenza e progettazione nei settori dell'impiantistica civile ed industriale, soprattutto per quanto concerne gli impianti elettrici ed i sistemi di automazione.

Dott.ssa JOSEPHINE DE PETRIS
Laureatasi in Scienze e Tecnologie degli Alimenti nel 1996 ha svolto, in qualità di dipendente presso primarie aziende alimentari, attività di Responsabile del Controllo Qualità gestendo e controllando la produzione ed il confezionamento; attualmente svolge attività di consulenza nel settore igiene degli alimenti specificatamente per l'elaborazione dei Piani di autocontrollo ed assistenza per l'applicazione secondo il sistema H.A.C.C.P.

P.I. SANDRO SPADAFORA
Diplomatosi presso l'ITIS di Pescara nel 1984; dal 1989 ha svolto in qualità di dipendente, attività tecnica nel settore dell'acustica, gestione degli impianti di trattamento acque di origine civile ed industriale; attualmente svolge indagini di campo per rilievi fonometrici in ambienti lavorativi, abitativi ed esterni, e progettazione di interventi di insonorizzazioni per bonifiche ambientali, nonché redazione di perizie.